ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “MONTE GRAPPA”

PTOF

COS’È IL PTOF?

Il PTOF, ovvero il Piano Triennale dell’Offerta Formativa, è un documento programmatico e informativo fondamentale in ogni istituto scolastico. Al suo interno è riportata la strategia dell’istituto che punta a perseguire fini educativi e formativi basandosi sulle proprie risorse, che siano esse umane, professionali, territoriali o economiche. Ha una scadenza triennale.

A COSA SERVE IL PTOF?

Serve a indicare quale è la direzione da seguire e la meta da raggiungere e costituisce un mezzo per pianificare e realizzare l’autonomia scolastica di ogni singolo istituto, tenendo come riferimento punti cardine come: la progettazione curricolare, la progettazione extracurricolare, la progettazione educativa e la progettazione organizzativa.

COSA CONTIENE IL PTOF?

Deve contenere delle informazioni dettagliate su:
> potenziamento delle conoscenze e delle competenze degli alunni;
> progetti per l’apertura della comunità scolastica al territorio coinvolgendo le istituzioni e le realtà locali;
> iniziative di potenziamento e attività progettuali per il raggiungimento degli obiettivi formativi;
> iniziative di formazione sulle tecniche di primo soccorso e sicurezza sul lavoro rivolte agli studenti;
> programmazione di attività formative per il personale docente e ATA;
> programmazione e promozione della Didattica Inclusiva;
> percorsi formativi e iniziative finalizzate all’orientamento degli studenti;
> percorsi di alternanza scuola-lavoro (almeno per le scuole di II grado);
> percorsi formativi volti allo sviluppo delle competenze digitali degli studenti;
> percorsi formativi volti allo sviluppo delle competenze digitali di docenti e personale ATA;
programmazione di attività extracurriculari come i viaggi di istruzione.

CHI REDIGE IL PTOF E CHI LO APPROVA?

Secondo il punto 4 del comma 14 della legge 107/2015, il piano è elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal Dirigente Scolastico. Il piano è approvato dal Consiglio d’Istituto.